fbpx
MENU

Le domande da fare e le tutele che devi chiedere

Allo stato attuale delle cose, data la situazione dovuta al covid, c’è ancora una certa incertezza rispetto alle modalità di svolgimento e addirittura rispetto alla fattibilità degli eventi per le prossime settimane, se non mesi. Ad oggi di fatto non possiamo sapere che cosa sarà possibile fare – dico un giorno a caso – ad esempio il 18 agosto.

Questo non può che sembrarci spaventoso ma in effetti, se ci pensiamo un attimo, oggi non possiamo neanche sapere che tempo ci sarà, il 18 agosto! Ci sarà il sole il giorno del mio matrimonio oppure sarà una giornata umida e piovosa? Non possiamo saperlo! Quello che dobbiamo fare è quindi (se non siamo inguaribili ottimisti o semplici amanti del rischio!) cercare delle soluzioni sicure a questo eventuale problema, (alternativa al chiuso, tensostrutture ecc.), per non permettere alla pioggia di rovinarci il matrimonio…

…e ovviamente incrociare le dita che capiterà comunque una bella giornata di sole!

Ovviamente la pandemia non è certo come la pioggia, il mio esempio serve solo ad accendere questa lampadina:
per ogni problema deve esistere una soluzione; per ogni sfortunata evenienza, deve esistere un piano B.

Non può succedere che il pericolo che qualcosa di brutto accada ci paralizzi e ci spinga a rinunciare a prescindere. Ho la conferma di questo dalle coppie più coraggiose del 2020, che hanno deciso di non rimandare le nozze e alla fine si sono potute sposare senza grossi problemi, proprio nell’anno più funesto!

Partiamo da questa considerazione: fino a circa un anno fa nessuno si era mai posto questo problema: cosa faremo in caso di pandemia? (…in caso di pandemia?!). Oggi la situazione “straordinaria” dovuta al covid di fatto non è più una novità.

Sebbene la situazione sia tuttora incerta e non possiamo sapere con certezza cosa accadrà e cosa si potrà fare in un giorno specifico, noi operatori del settore ci siamo trovati a dover fronteggiare questa situazione e abbiamo studiato e ormai ampiamente testato i vari piani B e le soluzioni specifiche per tutti i possibili scenari.

Prendi carta e penna! Sto per svelarti quali sono le condizioni che devi conoscere e le domande precise che devi fare ad ogni professionista (vale per tutti i servizi), in merito alla gestione legale del servizio per quanto riguarda la situazione covid.

Pur non avendo la sfera di cristallo che permette di leggere nel futuro, come già detto, un professionista o un fornitore che si occupa di matrimoni deve saper rispondere a tutte le domande che iniziano con: “cosa faremo se…”!

1. Cosa faremo se un DPCM vieterà i matrimoni e saremo costretti a rimandare all’anno prossimo?

Qualcuno ad esempio, pur mantenendo la caparra, cambia le tariffe per l’anno dopo, mentre qualcun altro (ad esempio io stessa) le mantiene invariate in caso spostamento data a causa di DPCM che vieta le cerimonie.

Chiedilo apertamente a tutti i fornitori che contatti e cerca di capire se le loro condizioni rispetto a questa evenienza ti stanno bene.
Ogni servizio è diverso ed ha i suoi costi: il catering (che ad esempio deve necessariamente sottostare ai prezzi delle stesse materie prime che aumentano ogni anno), è diverso dal fotografo, il cui listino può tuttavia aumentare di anno in anno. Chiedi una risposta chiara per valutare con consapevolezza se ingaggiare un professionista o meno.

2. COSA FAREMO SE CI SARANNO DELLE RESTRIZIONI CHE LIMITANO LA FESTA? POTREMMO SPOSTARE LA DATA? COME SI FA IN QUESTO CASO CON LA CAPARRA? CAMBIA IL PREVENTIVO?

A quanto ne so alcuni fornitori non prevedono proprio questa evenienza da contratto. In tal caso, dunque, se vorrai rimandare il matrimonio perché non vuoi le restrizioni, ma non esiste un DPCM che vieta del tutto le cerimonie, ma, appunto, esistono solo delle restrizioni, dovrai essere tu a recedere dal contratto e rinunciare al servizio.

Questo significa che oltre a perdere la caparra, ne dovrai versare un’altra per bloccare eventualmente il servizio in un’altra data.
Un aspetto molto importante, è che la maggior parte dei contratti prevede in genere delle penali in caso di recesso.

Data la situazione pandemia in Italia, sono state inserite nuove clausole da contratto in merito a questo aspetto e, come ad esempio nel caso specifico del servizio del mio fotografico, dover spostare ad un’altra data le nozze che altrimenti sarebbero gravemente rovinate da pesanti restrizioni, non è considerato come una rinuncia al servizio e in questo momento non viene applicata alcuna penale se si sposta il matrimonio per una causa simile e inoltre, cosa molto importante, la caparra viene traslata per la nuova data.

Se non fosse chiaro, questo è quello che riguarda i miei contratti, dei servizi fotografici del mio specifico studio Sara Angelucci Photography. E’ un esempio specifico, chiedi sempre a tutti i fornitori risposte precise in merito a questa faccenda, per non dare niente per scontato e per decidere in piena consapevolezza.

3. Se spostiamo la data (senza DPCM che vieta del tutto le cerimonie, ma solo restrizioni) aumenta il budget oppure il preventivo rimane invariato?

Generalmente il listino prezzi può variare di anno in anno, salvo diverse specificazioni. Chiedi se ci sono e quali sono. Come già detto, è ovvio che ogni servizio ha dei costi e delle specifiche molto diverse.

4. Cosa si fa se spostando il matrimonio ad un’altra data, sarai già impegnato con
un’altra coppia di sposi per quella data?

Anche qui, ogni ambito è diverso: ad esempio la location già occupata non è proprio identico al fotografo o al fiorista impegnati e ognuno gestisce la situazione in modi diversi.
Nella fattispecie io (io, Sara Angelucci Photography, ma non è detto che per gli altri fotografi sia necessariamente la stessa cosa!), nel caso in cui non si trovi una data compatibile, offro agli sposi, prima di recedere dal contratto, il piano B (e anche un piano C!). Ad esempio si può optare per un fotografo top della rete dei miei collaboratori che, con la stessa vision del mio studio, venga a scattare le foto al mio posto, per poi curare ed occuparmi comunque personalmente di tutto il resto.

E’ una delle evenienze un po’ al limite, ma data la straordinarietà della situazione le risposte vanno studiate per tutte le ipotesi più straordinarie.

Sposarsi ed organizzare un matrimonio in tempi di covid, non è come farlo in tempi normali: chiedi quali sono le alternative e le vie d’uscita straordinarie che possano tutelare entrambe le parti coinvolte in un accordo. Chiedi e regolati di conseguenza su chi scegliere e intanto inizia a scremare chi non offre alcuna soluzione elasticizzata rispetto a contratti, piani B, caparre ecc.

In merito a questo aspetto vorrei aprire una riflessione: è importante, oggi più che mai, avere una bella squadra di fornitori, che siano disposti ad interfacciarsi gli uni con gli altri, in particolare per trovare una eventuale nuova data che sia compatibile con le disponibilità di tutti, per poter spostare il matrimonio in caso di necessità, senza ulteriori stress!

Al momento dell’acquisto del mio servizio ad esempio, i nuovi clienti se vogliono possono fornirmi la lista degli altri fornitori scelti, per potermi coordinare direttamente con loro in caso di spostamento della data (confidando sempre anche nel buon senso di tutta la rete degli operatori!).

La prossima ed ultima domanda, dunque, è proprio la seguente:

6. Saresti disposto a metterti in contatto con gli altri professionisti e fornitori in caso di necessità?

Ovviamente non tutti danno questa disponibilità.
Il consiglio che mi sento di darti in merito a questo aspetto è: la ragionevolezza e la disponibilità sono qualità che in questo momento storico non possono mancare.

In conclusione:

I fornitori ed i professionisti devono essere in grado di guidarti ed offrirti soluzioni e tutele, in questo momento più che mai. Fornitori e professionisti devono avere risposte chiare da darti, poi sarai tu a decidere se accettare o meno le loro condizioni. Se l’intenzione di sposarvi c’è, scegliete i servizi che desiderate per il vostro matrimonio e contattate i professionisti: una volta definiti i dettagli del servizio e una volta stabilite le condizioni “speciali” dedicate alla situazione dovuta al covid, se queste vi convincono, non esitate a bloccare il servizio firmando il contratto, per assicurarvi il vostro “posto”, per non rischiare di perdere una volta per tutte il treno (leggi l’articolo “Quali sono i veri rischi che stai correndo oggi?”)!

Con i giusti professionisti al vostro fianco, organizzare un matrimonio oggi, non è il pericoloso salto nel vuoto che potrebbe sembrare.

Anche per il più disastroso degli ipotetici scenari, si può cadere in piedi: basatevi sempre sulla fiducia (trasparenza, chiarezza, disponibilità etc.), non sulle “mode” del momento o sul sentito dire (a proposito di questo leggi questo articolo “Cosa deve darti un professionista?”). Chiedete appuntamenti informativi, approfittate di chi offre consulenze, parlate con i professionisti dei loro servizi e fategli tutte le domande che vi ronzano in testa!


Cosa posso fare ora per te?

  • Metto a disposizione 30 minuti di consulenza GRATUITA.
    Lo faccio perché ho notato che spesso si parla e si ipotizza tra future spose o aspiranti future spose in un clima di confusione e notizie piuttosto mendaci. Siamo costantemente bombardati da ipotesi, da pareri personali  fondati sul sentito dire o sul “letto su un forum”. Onde evitare di rimetterci in qualche modo o di rinunciare a prescindere a sposarsi, sempre per sentito dire, informatevi dai professionisti, dagli addetti ai lavori, da chi lo fa di mestiere e si attiene solo alle fonti ufficiali e sulla base di fonti ufficiali ha studiato risposte precise ed univoche alle varie evenienze. Informatevi da fonti attendibili e solo dopo prendete una decisione in un senso o in un altro.
    Senza approssimazione. Non sono una wedding-planner o una organizzatrice di eventi, ma sono una fotografa di matrimoni, ho a che fare con questo ogni giorno della mia vita e conosco molto bene la situazione dovuta alla pandemia. Per questo ho deciso di offrire alle coppie di futuri sposi l’aiuto che vorrei ricevere io al loro posto! Potete prenotare la vostra consulenza GRATUITA compilando il form;

  • Inoltre se vuoi puoi lasciarmi la tua mail per restare aggiornata sui prossimi articoli che usciranno.

Se questo articolo ti è piaciuto,
SEGUI LE PAGINE PER NON PERDERTI LE NOVITA’

Facebook
Instagram

Ogni settimana nuovi contenuti ed articoli, consigli e news riguardo il mondo del matrimonio e non solo!

Segui le pagine
per non perdere i prossimi articoli!
CHIUDI
Facebook
Instagram
× Ciao!