fbpx
MENU

Come si sceglie il fotografo?

Scegliere il fotografo per il proprio matrimonio non è cosa facile, specialmente per chi non ha mai acquistato un servizio fotografico.

💡 In questo articolo ho raccolto dei consigli e dei suggerimenti per aiutarti ad orientarti su quali sono gli aspetti da considerare per scegliere il fotografo giusto!

Oggi esistono diversi portali che raccolgono vari fornitori del settore wedding, esistono i social dove si possono cercare e trovare professionisti, esiste Google dove basta digitare “fotografo matrimonio Roma” e infine esiste ancora il “passaparola”.

Trovare un fotografo oggi è estremamente facile: con un paio di clic puoi trovarne centinaia!
La cosa difficile è scegliere, capire quali tra questi è quello giusto, trovare il fotografo che fa per voi.
Il fotografo è il fornitore più importante (e in uno dei prossimi articoli vedremo il perché), non va mai scelto con approssimazione o per sentito dire!

Come faccio a capire se un fotografo è il fotografo giusto per me?

Iniziamo dall’inizio

Inviare richieste di preventivo a tutti i fotografi che ti capitano a caso su internet, non ha molto senso.
Come prima cosa tieni presente questo: i preventivi spesso sono difficili da decifrare, i servizi offerti possono essere molto diversi e ritrovarsi con un plico di preventivi indecifrabili (che ormai nel mucchio vai a capire da quale fotografo provengono!) è decisamente una follia!
Inoltre parliamoci chiaro: come fai a scegliere il fotografo basandoti solo sul suo listino?
Sceglierai quello che costa di meno? Quello che costa di più?!
Il budget va considerato, ovvio, ma non ha senso in questa fase!

Screma

Come prima cosa inizia col fare una selezione. Prima di richiedere preventivi alla cieca fatti un giro su internet e cerca di capire cosa ti piace e cosa non ti piace.
Presta attenzione ai fotografi che ti capitano e se di qualcuno ti colpiscono le foto, ti attrae lo stile o in qualche modo ti incuriosisce, innanzitutto approfondisci online: visita il suo sito e segui i suoi social. Oltre a sfogliare le sue foto leggi anche quello che scrive, cerca di capire se i suoi valori sono in linea con i vostri: questa è una cosa molto importante e ti aiuterà tantissimo a fare una cernita iniziale.

Se ti piacciono le sue foto (è così che immagini le vostre, in questo stile, con questo mood) e ti trovi in linea anche con quello che scrive sui suoi canali (a sensazione sembra che potrebbe piacerti anche la sua “umanità” oltre la sua professionalità), il prossimo passo è: contattalo/a!

Richiedi informazioni / Il primo contatto

Chiedendo informazioni, tramite i form che in genere sono presenti sui siti, tramite mail o tramite messaggi, farai indirettamente e senza fatica anche un’altra grande scrematura!
In quanto tempo ti arriva una risposta dal fotografo? Che tipo di informazioni ti da e in che tono? Se ad esempio un fotografo di tutta risposta alla tua richiesta di maggiori informazioni si limita a mandarti un listino prezzi con i suoi pacchetti, beh fossi in te io cambierei subito aria!
Con cognizione di causa posso affermare che ogni matrimonio è diverso ed unico, ogni coppia ha i suoi desideri e le sue necessità. Inviare un preventivo uguale per tutti, fare copia e incolla del prezzario è un approccio oltre che pigro anche approssimativo. Un primo contatto sbrigativo oltre a farti sentire come una data in più da aggiungere all’agenda del fotografo, è anche indice di poca cura e poca chiarezza. Se è così sbrigativo da non dedicare neanche cinque minuti per una risposta più dettagliata, pensa come sarà quando il contratto lo avrete già firmato! La cosa ideale sarebbe se ti proponesse un incontro, una chiamata, insomma un appuntamento in cui vi dedichi il suo tempo per spiegarvi come funziona e che caratteristiche ha il suo servizio, e rispondere a tutte le vostre domande (incluso il preventivo, ovvio!).

L’incontro

Durante un appuntamento con un fotografo, che sia un incontro fisico o virtuale, o che sia una semplice telefonata, approfitta per fargli tutte le domande che avete in mente!
Ascolta quello che ti spiega e su cosa si sofferma, è importante per due sposi capire bene come prima cosa qual è il suo metodo di lavoro, ossia quale sarà l’approccio pratico che avrà durante la giornata e se e in che modo “impatterà” rispetto allo svolgimento di essa. Esempio concreto: il mio stile come fotografa è il reportage-evocativo, ossia foto non in posa, un racconto autentico fatto di scatti rubati. Questo si osserva sia nelle fotografie, sia nel mio approccio e nel mio metodo di lavoro durante la giornata (delicatezza e discrezione, nessuna interferenza sulle situazioni per modificarle, nessuna foto “pilotata” – se voi puoi approfondire a questo link).
Un fotografo più “classico” invece avrà un approccio diverso e una presenza più consistente, ti dirà come metterti in posa, ti suggerirà cosa fare, come posizionarti ecc.

Il fotografo è un lavoro particolare e chi sceglie di fare questo mestiere (e lo fa con passione) ha una sua “filosofia”, dei suoi valori che in qualche modo ne determinano lo stile fotografico. I fotografi non sono tutti uguali!


Incontrare il fotografo e parlare bene del suo metodo di lavoro è fondamentale considerando che state scegliendo a chi affidare i ricordi di un giorno unico come il matrimonio. Oltre questo vorrei aprire un’altra breve riflessione: il fotografo sarà presente al vostro fianco durante tutta la giornata, per fotografarla: il suo approccio e il suo metodo di lavoro contano e possono fare la differenza sul matrimonio stesso! Meglio confrontarsi su tutti questi punti e capire se il fotografo in questione fa per voi o se è meglio rivolgersi a qualcun altro.

Approfondire le specifiche del servizio

Una volta appurato che il fotografo che avete di fronte è nelle vostre corde (se non lo è, meglio interrompere educatamente l’incontro: se tra di voi non scatta, non scatta!), si può aprire il discorso più “tecnico”, che riguarda il tipo di consegna (esempio: digitale/album…), i tempi di consegna, eventuali vincoli rispetto al suo studio per stampe ecc.
Si apre un mondo! Potrei scriverne per ore ma in sintesi ti dico: esistono diverse modalità di servizio e di consegna delle foto, vincoli, pacchetti, ore di servizio… c’è chi lavora in due, chi in cinque, chi da solo! Anche per questo parlare con il fotografo è fondamentale per capire se le sue proposte fanno per voi o se preferite un’altra cosa.
In questa fase: non limitatevi nelle domande! Se qualcosa non vi è chiaro o non vi convince, se ci sono dubbi, se avete in mente una domanda fatela! Quale occasione migliore per voi di capire e di approfondire a 360° un servizio così importante e quale migliore occasione per il fotografo di essere chiaro e trasparente con i suoi potenziali prossimi clienti!

Il servizio fotografico è un servizio speciale e diverso da tutti gli altri anche per il fatto che non puoi assaggiarlo, come si fa con il menu, non puoi provarlo come si fa con l’abito. Al fotografo ti affidi, del fotografo ci si deve fidare e basta. Addirittura il frutto del suo lavoro si vedrà dopo il matrimonio! La fiducia si dovrebbe instaurare sin da subito e questo farà la differenza.
Se non succede: cambiate aria.

Preventivo

A questo punto finalmente è ora di parlare di prezzo. Come per tutte le cose vale la regola del poco pagare poco valere, è un dato di fatto. Il lavoro del fotografo non si esaurisce il giorno del matrimonio (altra caratteristica che lo rende un fornitore speciale), ma per un lavoro fatto bene ci sono diversi giorni di lavoro di post-produzione (si spera!!!), prima della consegna delle foto. Anche solo per questo motivo chi lo svende a poco, non lo può fare bene, questo è poco ma sicuro! Non vi fidate di chi alla metà dei soldi vi offre il doppio dei servizi… la fregatura è certa e irrecuperabile.
D’altro canto non avrebbe senso neanche scegliere il fotografo più costoso del mondo per andare a colpo sicuro, del resto come per tantissime altre cose sul mercato a volte è “il nome” a stabilire il valore economico.

E’ normale tenere in considerazione il prezzo ma questo non può e non deve essere l’argomento più importante di valutazione (a meno che delle foto non vi freghi niente, ovvio!).
E’ normale avere un budget ma la cosa giusta da fare è ripartirlo dando priorità alle cose che più hanno importanza per voi. Fatevi in testa la classifica delle due, tre cose importanti sulle quali non risparmierete e al massimo tirate il budget sulle cose che per voi non sono fondamentali (di questo parleremo nel prossimo articolo!). C’è qualcuno che spende migliaia di euro per un abito, chi per i fiori, chi per le bomboniere. Ognuno sa cosa conta per se: parti da un budget totale e non per servizio, quando hai individuato le cose importanti ricordati che su quelle non dovrai risparmiare perché il prezzo del pentimento è sempre più alto.

Conclusione

Il fotografo è un fornitore speciale e lo vedremo in uno dei prossimi articoli (intanto puoi leggere questo articolo: le fotografie con un qualcosa in più ). Scegliete sempre il fotografo con testa e cuore, dedicate il giusto tempo per informarvi ed approfondire. Conoscete il fotografo e basatevi certamente sulle sue foto, ma anche sul suo approccio e metodo di lavoro e, ultimo ma non ultimo, sul lato umano.
D’altronde sarà la sua persona oltre alla sua professionalità, a creare il patrimonio dei vostri ricordi.

Con delicatezza ed empatia seguo la giornata
Attraverso le foto racconto le situazioni reali e le loro atmosfere, i piccoli gesti, gli sguardi, gli abbracci e le risate, le sfumature e i dettagli
circolo-delle-querce-17
fotografo-matrimonio-viterbo
fotografo_matrimonio_viterbo_15
matrimonio-viterbo-02
fotografo_matrimonio_viterbo_22
miglior_fotografo_matrimonio _05
miglior_fotografo_matrimonio _26
miglior_fotografo_matrimonio _28
miglior_fotografo_matrimonio _25
miglior_fotografo_matrimonio _29
miglior_fotografo_matrimonio _30
fotografo_matrimonio_viterbo_16
miglior_fotografo_matrimonio _31
miglior_fotografo_matrimonio _27
fotografo_matrimonio_viterbo_21
fotografo_matrimonio_viterbo_14
fotografo_matrimonio_viterbo_20
miglior_fotografo_matrimonio _18
fotografo_matrimonio_viterbo_17
miglior_fotografo_matrimonio _16
miglior_fotografo_matrimonio _08
miglior_fotografo_matrimonio _15
fotografo_matrimonio_umbria
miglior_fotografo_matrimonio _20
miglior_fotografo_matrimonio _10
miglior_fotografo_matrimonio _11
fotografo_matrimonio_viterbo_08
Emanuela e Simone 474 rid
miglior_fotografo_matrimonio _34
miglior_fotografo_matrimonio _35
miglior_fotografo_matrimonio _33
fotografo_matrimonio_viterbo_18
miglior_fotografo_matrimonio _32
miglior_fotografo_matrimonio _36
fotografo-matrimonio-orvieto
foto-matrimonio-viterbo
ZERO POSE E NIENTE DI IMPOSTATO
per chi desidera un ricordo autentico, 
senza fronzoli e finzioni
Segui le pagine
per non perdere i prossimi articoli!
CHIUDI